Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. La nota autobiografica dell’autore appare singolare nel suo svolgimento. Gandini nasce a Formignana nel 1933, poi si trasferisce a Firenze e si appassiona di musica e di arte figurativa. Pił che ‘dispersivo’ come si autodefinisce, un ‘eclettico’ nel senso migliore del termine, attratto dalle varie forme d’arte. Tale sua ‘molteplicitą’ si rispecchia anche nel romanzo ‘ispirato dalle dune fossili di Massenzatica’, localitą della bassa ferrarese. Se il racconto appare per i contenuti una ‘favola’ ed č totalmente inventato (cfr. p. 11) sembra perņ proiettarsi in un non improbabile futuro — la fantascienza spesso precorre i tempi. Alcune pagine sono filosofiche (cap. I.17). L’ambiente, di per sé suggestivo, nel cap. I.6 si sposta indietro nel tempo alla famosa abbazia di Pomposa. Una scrittura che si avvale di originali similitudini, per es. ‘Un puntino luminoso si era acceso nel fondo del suo essere, come un minuscolo cristallo che a distanza colpisce coi suoi raggi riflessi’ (cap. I.12).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza