Servizi
Contatti

Eventi


Prosa. Da tempo la critica considera la Cvetaeva tra i maggiori poeti del Novecento. Nasce a Mosca nel 1892. La prima raccolta di poesie, Album serale, è del 1910. Due anni dopo sposa Sergej Efron, che allo scoppio della Rivoluzione di Ottobre combatterà coi bianchi. I due racconti – inediti in Italia – risalgono agli anni trenta e apparvero sul quotidiano di Parigi Les dernières nouvelles. Il primo (titolo) è una prosa familiare, incentrata sul sentimento, che coinvolge la sorella minore Anastasija (la foto delle due sorelle, Yalta 1905, si trova a p. 14). Il secondo pezzo, Il fidanzato, è più complesso per la trama linguistica talora al limite del bizarre, forse più vicino al carattere della sua poetica. La Cvetaeva nel 1941 torna in Unione Sovietica, e il 31 agosto si suicida, un gesto non raro tra i poeti di quel periodo.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza