Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Le due qualità di scrittura dell’autrice si contrappongono e si integrano: limpida e acuminata orditura linguistica; densità dei significati. Il fine raggiunto è un sentimento di perfezione che realizza intimamente la forma dominata dall’ispirazione. Il lessico viene utilizzato a trecentosessanta gradi: pare non aver misteri, ma proprio il mistero sta nella parola, nella sua capacità evocativa e trasfigurante. Ogni lirica meriterebbe un’analisi particolare. La chiarità è raggiunta: ‘Splende la luce del mattino | cerea pagina pura’ (Chi lascia il gioco); una castità che proviene dallo spirito e introduce il vocabolo raffinato – Sapienza viride [mers viride: A. Rimbaud]: natura e divinità coesistono nel pensiero. Importante il saggio in appendice: ci fa capire il percorso della poetessa (ha anche pubblicato ricerche di storia fin dal 1968) per arrivare al suo inimitabile stile.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza