Servizi
Contatti

Eventi


La Battaglia delle Noci Sgusciate

Narrativa. Indubbiamente fuor del comune il titolo, supportato da una singolare ma significativa immagine. I dodici racconti presentano una notevole diversità di forma e di contenuti, ma vincolati dal presupposto che troviamo nell’introduzione, cioè che si tratta di un libro che è “lungi dal fornire soluzioni o dare risposte”, il che probabilmente compete più ai politici o ai filosofi anziché agli scrittori.

Ma i dodici racconti segnalano aspetti cui spesso non diamo il dovuto rilievo. Già il primo (Conversazioni con un passero) ci dà la possibilità di guardare e vedere con occhi diversi; lo attesta la frase emblematica “tu ci hai sempre trattato come se non fossimo dei semplici passeri”, e per l’appunto ecco un nuovo modo di considerare la realtà. A volte lo stile si fa incalzante o assume un valore allegorico: che ci dice il racconto Luce? tentare? cercare la verità? Certamente questo è un racconto la cui implicita bellezza, nel linguaggio e nel senso, fa riflettere a fondo sulla nostra identità e ciò che veramente si vuole, collegandosi come gli altri racconti a un principio fondamentale.

Talvolta la narrazione si contrae e diviene poesia (Primo esercizio), eliminando certi steccati artificiali tra le varie tipologie di scrittura. Anche in Crocevia la dimensione simbolica persegue in modo intenzionale la linea generale di questa narrativa: se poi l’autore diverrà “un caso letterario” ce lo dirà il tempo, ma può darsi già lo sia.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza