Servizi
Contatti

Eventi


La grazia dei riflessi

 

Poesia. La poesia è “magico fuoco” (p. 99) e secondo questa concezione si è indotti a considerare la presente raccolta, in cui multiformi aspetti ci introducono in una gamma di immagini o idee che riflettono la profondità della parola. Che può assumere un tono solenne, come nel bellissimo finale di È questo il punto, o proporci una ‘mitologia’ che è nel tempo e nelle cose (C’è un larice). Da un piano quasi metafisico (Un filo di luce) si passa all’icastica bellezza della figura (Il fanciullo col cappello di paglia). Con una religiosità che è stimolo, essenza (Nel Gethsemani). Quali ‘numi tutelari’ Pavese e Sbarbaro, ma l’autrice segue una sua via, ricca anche di musicalità (L’ombra del rovo). Ben si attagliano gli inserti figurativi di Cristina Sosio; per esempio, la suggestiva Luna sulle Langhe, acquatinta/acquaforte policroma.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza