Servizi
Contatti

Eventi


La luna crollerà.
    Pensieri in versi

 

Poesia. Originale fin dal titolo questa raccolta che l’autore definisce appunti o riflessioni, ma che, riprendendo l’inciso da Borges, sono poesia, e misteriosa. La forma, proprio per la varierà dei contenuti, è mutevole: si arriva fino al monostico (Silenzio, p. 63). Spesso i concetti si svelano in modo ‘incorporeo’, come in Titubanza, ove non appare alcun elemento effettivamente ‘concreto’, con minor incidenza in Solo, trovando infine conferma: “non si vive | senza | le essenze astratte” (Averi ed essenze). Diversi testi si distaccano dalla ‘norma’, con intuizioni impreviste: “il suo corpo salmodiava una verità” (Una storia romantica). Singolare Rassegniamoci in cui verticalmente si crea un ‘collegamento’ (oppure) per concludere con “Reagiamo”. Il lettore troverà senz’altro in queste liriche spunti per riflettere, e lo studioso una molteplicità formale che dimostra quanto siano duttili le strutture poetiche.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza