Servizi
Contatti

Eventi


La piega storta delle idee

Poesia. Quando ci si introduce in una raccolta poetica già il primo testo è indicativo: non proprio manifesto ma manifestazione di un modello di scrittura che acquisisce poi contenuti e, più raramente, descrizioni. Quale punto centrale di tale operazione è il rapporto stabilito tra un io che non è solo poetico, ma anche sociale, e il Potere (Io, che sono nessuno). Se le strutture all’apparenza forti sono in realtà precarie, ne consegue la speranza, poiché la mancata etica genera alla fine risultati tragici (Pozzo n. 17).

Lo spirito umano allora si ribella, non può e non deve accontentarsi della memoria che spesso ci avvince con la sua ideale purezza fino alla rinuncia: “Forse non ho capito niente del mondo | in quanto nulla ho preteso” — principio morale ineccepibile: rimorso o rimpianto annota A. Rondinelli. Non sappiamo se veramente i miti erediteranno la terra, né se la poesia riesce a scuotere la coscienze, è tuttavia la sua persistenza a ipotizzare una via di riscatto.

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza