Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Nato a Leopoli – dove non ha mai vissuto – nel 1945, Zagajewski è uno dei più importanti poeti del nostro tempo. L’antologica qui presentata è sufficiente a rilevarne stile e qualità. Ci appare spesso una voce familiare, che dalle cose suscita impressioni, dilatando il verso al limite della prosa, mantenendo però intimamente il senso della poesia; in più, togliendone pur pezzi frammentari, il significato è evidente e si connatura al suo pensiero, come nella poesia eponima: ‘La luce guarda l’ombra | con tolleranza. Forse è pietà’. La lirica Vaporetto può sintetizzare Venezia in immagine: ‘acqua, merletti e oro’. L’ultimo testo (Indifesa) – tradotto da Krystyna Róza Jaworska – ricorda la traduttrice Paola Malavasi, scomparsa a soli quarant’anni nel 2005; anche qui l’idea è messa a fuoco, tanto da riassumere la precarietà dell’essere: ‘il futuro, distratto, | guarda già altrove’.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza