Servizi
Contatti

Eventi


La Sirena

Poesia. Per togliere ogni dubbio sulla forma e il significato di quest’opera ci si deve inoltrare in una ‘narrazione’ poetica che riguarda un periodo storico, la seconda guerra mondiale con quel suono di sirena che resta indelebile nella memoria di coloro che di quell’epoca furono testimoni. Dunque, se lo scioccante inizio di Terrore può dare una certa impressione, – visivamente efficace soprattutto nella versione inglese – è il prosieguo con la sua storia a cogliere in pieno un programma che, talora istintivamente, viene a crearsi nella mente dell’autore per poi tradursi in quella del lettore.

La fluidità testuale, con versi di differente misura a seconda della funzione che intendono esprimere, è uno degli elementi costitutivi del poema, articolato nelle parti e condotto fino alla sua conclusione, seguendo perciò una logica che trova la sirena quale intercalare a ricordarci il particolare clima in cui si svolge l’azione. A tratti la vicenda assume un aspetto cronachistico, con un’incisività che mette in rilievo il contesto dell’atto creativo, il quale in ogni caso non è praticamente mai disgiunto dal senso che la vicenda assume, e tutti i riferimenti storici che si incontrano potenziano la morale che alla fine ciascun lettore può intuire da solo.

Ma ancor più pregnanti sono i valori che emergono e si possono riassumere in una decisa avversione alla guerra, a tutte le guerre. Perciò si è indotti a comprendere come il testo adotti un doppio senso: la identità poetica compiuta attraverso un’operazione indubbiamente originale, con tratti quasi visivi; e il messaggio, quale pilastro su cui si fonda l’opera d’arte, che non deve mai andare perduto.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza