Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Raccolta intessuta di ricordi, a volte tragici, come l’uccisione del padre avvenuta proprio quando la guerra stava per finire (7 aprile 1945): ma altre figure si affacciano alla memoria – emergenti dal tempo che memoria non ha – rievocate in attimi di vita e con quel sentimento inobliabile che ci unisce alle persone care. L’ossimoro del titolo apparente: il silenzio ha voce poich ci permette di suscitare emozioni che si potrebbero disperdere. Ai ricordi si intercala la natura, a volte per un particolare: ‘voluttuose sporgenze di robinie’ (A Luciano Loi) o ‘copioso nodo d’acque’ (Un accendersi di luci e tuoni) — sono questi alcuni tratti suggestivi: e nella natura l’alternarsi delle stagioni.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza