Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Dopo l’esordio con Scarpette rosa (1997) l’autrice propone la sua seconda raccolta, che costituisce una conferma. Ogni testo possiede una sua effettiva importanza. La scrittura ‘verticalizzata’, nel senso che i versi, spesso versi-parola, raramente arrivano al senario: ‘l’arcano paradigma’ (Dicembre contemplando) e oltre: cfr. Cartolina, v. 7; in tal modo la scansione d rilievo ai singoli elementi linguistici, quasi unit fonetiche. Un tema ‘il ‘non senso delle cose’ (Nella nebbia). Ma ragione e lirismo convivono, realizzano ‘arcane simmetrie’ (La vita). Prendendo dall’autrice (Ci che amo), la sua poetica, per la delicatezza del tocco e la presa emotiva, si potrebbe appunto musicalmente collocare fra Schumann e Debussy (e, forse, con un po’ di Ravel).

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza