Servizi
Contatti

Eventi


L’eresia degli asconditi

 

Narrativa. “un caso storico tra i più curiosi, un vero rompicapo per gli storici locali e non locali” (p. 10) — ed ecco un romanzo che si muove fra la narrazione e il saggio riuscendo a integrarli e avviando un’indagine grazie ad alcuni elementi, per esempio un’opera marmorea o una misteriosa sigla da decifrare. Personaggio centrale Geminiano Grillenzoni “scultore del Seicento emiliano” e fondatore dei Fratres Absconditi (i dizionari di italiano riportano l’accentazione ascònditi), ossia nascosti, occulti, che si ispirano al secondo comandamento “non nominare il nome di Dio invano”. La sigla G.U.I.D.O. verrà disposta in modo diverso per essere interpretata. Un elenco di lettere e bigliettini disposti in ordine cronologico conterrà le informazioni per sviluppare il romanzo, ammirevole per acribia, quindi al piacere dello stile si aggiunge quello della vicenda, che affronta problematiche religiose ancor oggi valide (cfr. nota 1 p. 124).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza