Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Un volume fondamentale che illustra i molteplici aspetti di Gelli ‘uomo e poeta’. È suddiviso in tre parti. La prima ha carattere storico. Gelli infatti è un testimone di eventi che hanno fatto la storia, tanto più preziosa quindi questa rievocazione, specialmente del periodo prebellico. I momenti più dolorosi certamente quelli che riguardano la consorte, Wanda, che si può definire senz’altro come ‘immortale amata’. Già si profila il Gelli poeta: ‘Io e la poesia ci cerchiamo. E spesso ci troviamo’ (intervista a p. 124). La seconda parte si riferisce al concetto di società segreta, con le normative che vi si riferiscono.

L’ultima il Gelli poeta nella sua piena creatività. Per Gelli la poesia è sentimento della Bellezza (cfr. M. Decastelli). Dal punto di vista formale i ‘suoi versi sono liberi e non seguono alcuna regola’ se non – diciamo noi – la forma che nasce da un eloquio spontaneo, cioè dalla pura ispirazione. Ciò sembra certificato fin dalla prima raccolta ‘Luci di stelle alpine’ (1959). Oltre all’idea di amore universale, vi è nella sua poetica una sincera religiosità; cfr. Il ritorno di Gesù (1992). A completare l’importante volume l’elenco delle opere edite, che iniziano con Fuoco! (cronache dalla guerra civile spagnola) del 1940, un Gelli quindi poco più che ventenne; ma la maggioranza delle pubblicazioni sono di poesia. Vi è infine un ‘Indice dei volumi contenenti documenti storici’, un archivio con, tra l’altro, missive e autografi di notevole valore. La donazione a Pistoia è un omaggio che Gelli ha voluto fare alla sua città natale. Ci piace riportare un’asserzione che potrebbe sintetizzare la sua vita: ‘L’uomo è maturato, la società no’ (p. 298).

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza