Servizi
Contatti

Eventi


Saggistica. Nel primo saggio si assiste alla ‘costituzione’ della Trinità. Tra i punti essenziali: il rapporto tra scienza e fede – spiegazione scientifica sulla creazione dell’universo – e l’eventuale antropomorfismo della Divinità. ‘La scienza non ammette il nulla’ (p. 72): perché? Ora, nello stesso incedere diacronico delle informazioni, si profilano modifiche di pensiero e di esegesi biblica rapportate al momento specifico. Da segnalare per la sua peculiarità il terzo saggio ‘Le ragioni del Sant’uffizio nel caso Galilei’; e, a onor del vero, o la questione è stata ampliata, o in Galilei si profilava il contrasto fra concezione matematica e fisica: ‘Dio è libero di creare cose non comprensibili alla ragione umana’ (p. 111) — le sue vie non sono le nostre (Isaia, 55:8). Opportunamente l’autore non si limita a riferire, ma si ‘interpone’ con una sua visione personale.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza