Servizi
Contatti

Eventi


Origami

Poesia. L’impatto simbolico, e il significato che si apre dal titolo con la prima lirica, ci introduce in un iter che attraverso la parola intende pervenire al più alto grado di conoscenza non vincolata a una realtà contingente. Ma la prospettiva presenta una doppia faccia, o i medesimi aspetti secondo diversi punti di vista (Lontananza). La parola diviene dunque un’opzione, quasi che il non detto contenga la verità (Farfalle).

L’autrice conosce i limiti del linguaggio e lo affida a ogni possibilità ulteriore (Percorsi): appare persino inutile porsi “domande eterne” la cui risposta, per il momento, non può che essere umana (Mutamenti) — la controprova s’intravede nella poesia di p. 28. Qualora ci si ancorasse alla memoria, se ne avrebbero dati transeunti: “e a fatica ritrovo reliquie | del tempo che è stato” (Lottomatica dei destini), così le reliquie prima o poi si polverizzano nel tempo, come un’estrema utopia dell’essere o illusoria continuità che la scrittura ci trasmette. A puro titolo di curiosità: nel 1991 Luigi Milana pubblicò la sua raccolta poetica Origami.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza