Servizi
Contatti

Eventi


Passi nel cosmo e Mappa del cosmo

Saggistica. Dal raffronto di due opere – il trattato di sociologia Mappa Mundi di Domenico De Masi e il romanzo di futurologia Rumore di passi nei Giardini Imperiali dello stesso Liguoro – scaturisce una serie di ‘riflessioni’ sulle numerose problematiche di attualità e oltre.

Uno dei punti-chiave è la possibilità di “penetrare con la mente nei luoghi remoti della realtà o della fantasia”, idea che avvicina indubbiamente la materia allo spirito. Ciò però non sarebbe sufficiente a originare qualcosa di utile all’umanità, poiché risultano necessari dei principî etici, primo fra tutti il rispetto di ogni forma di vita: nasce così una filosofia universale che attinge anche a una visione sincretica ma unitaria, che coinvolge quindi il futuro del mondo.

Diversi i soggetti affrontati, tra cui la bellezza che dipende “dal carattere e dalla cultura di chi guarda”: un’altra bellezza è auspicabile nel pensiero. Più opinabile la coincidenza tra piacere e felicità, raggiungibile quest’ultima con mezzi talora semplici di cui troviamo elementi in questo libro. È l’augurio di una società ideale com’è stata spesso vagheggiata, ma realizzabile: dipende dall’uomo e dalla sua coscienza.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza