Servizi
Contatti

Eventi


Pensieri vagabondi

Poesia. L’elaborazione finale (cfr. G. Corsinovi, p. 5) viene perfettamente integrata alla sostanza poetica, che trova il suo equilibrio nella musicalità del verso, fin dalla poesia iniziale (eponima), due endecasillabi: incipit metrico rilevabile pure in Tramonto. In ogni autentico poeta la natura è uno dei cardini ispiratori, natura trasfigurata e/o simboleggiata, da cui si coglie una sensibilità quasi umana: “silenzi di tigli pieni d’ombre’ (Inebriata giovinezza).

Una suggestione resa ancor più significativa da elementi classici, come il troncamento; infatti il poeta “trova rime nell’increspar dell’onde”, e in una eleganza visiva, di cui è esempio Alba sul mare. La quarta parte (Figure della mente) che affronta una tematica ‘geometrica’ di per sé poco incline alla fantasia, riesce a sintetizzare concetti e immagini: “Triplice realtà di angoli” (Triangolo) o “Incrocio di opposte realtà” (Cilindro).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza