Servizi
Contatti

Eventi


Poesie

Poesia. Con semplicità l’autore ha dato alla sua raccolta la denominazione dei testi che contiene, ma già troveremo diversi e varî titoli a definire ciascuna composizione. La forma, intanto: si è voluto mantenere una forma centrata per dare quell’equilibrio che normalmente le poesie disattendono quando riportate secondo un aspetto tradizionale.

Talune si avvicinano al ritratto, per indurre l’immaginazione a ciò che non sempre è possibile descrivere con le parole: evidente perciò che il non detto appartiene di diritto al testo medesimo che in tal caso assume le sembianze di un ipertesto. Accade anche che a una lettura superficiale i versi ci riportino a una quotidianità nota, in cui la precisione riguarda più la tecnica che l’invenzione, ma è proprio la capacità letteraria a introdurre quel senso del mistero in una realtà che rimane tutta da decifrare, ancorché ci sembri oggettiva. Dovremmo accogliere la sottesa speranza che il poeta ci propone: che le parole diventino nuove.

In ogni caso le parole, nel loro rincorrersi e integrarsi, prospettano una dimensione linguistica i cui contenuti vanno interpretati secondo le diverse ottiche corrispondenti a ciascun lettore. Qui, occorre dire, la luce svela per gradi, intuisce l’ineffabile, rigenera i versi con una visuale che coinvolge la vita. Le tematiche perciò invitano alla riflessione, in primo luogo perché viene a mancare quella retorica che talora si equivoca per voce alta, quindi inutile elevarsi in quel senso, ma cogliere con pienezza di memoria tempi e figure trascorsi (Mio nonno aveva un’osteria), con la viva percezione che il trascorrere delle cose fa parte della nostra esistenza, prima che vi cada il silenzio o l’oblio.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza