Servizi
Contatti

Eventi


Quattro Occhi

Libro per ragazzi. Come fiaba si svolge in un modo singolare con diverse direzioni, ma non definite da nomi geografici. E subito appaiono altrettanto singolari personaggi: il primo è Testatralenuvole dalle “gambe lunghe come trampoli”.

Nelle favole, si sa, anche gli animali possono esprimere emozioni o comportamenti umani. Di passaggio è Mestolone, un volatile “in viaggio verso il sud”. Ugualmente curiosa è la figura di Pingpong: il nome stesso pare voglia dire ‘salta’. A questo punto inizia il dialogo con Testatralenuvole. Una qualità di Pingpong è di avere occhi che brillano e “uno sguardo che danza allegro”. Solo a conclusione della storia si svela appieno il significo del titolo Quattro Occhi.

In questa ‘fiaba’ piuttosto ‘anomala’ prevale un sentimento poetico riflesso anche nelle illustrazioni, che per la loro particolare forma potremmo chiamare artistiche. Siamo nel regno della fantasia, ma ricco di quei valori che vorremmo ritrovare nella realtà.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza