Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Considerando il principio di armonia in generale e trasformandolo poi in poesia, se ne ricavano delle regole per cui la forma (cioè la versificazione) è l’elemento iniziale da cui far derivare ogni successiva norma. Così è asseribile che l’endecasillabo sia uno dei fondamenti – almeno per ciò che concerne la metrica italiana – entro cui racchiudere tali regole. La silloge – significativa per il nome Eden che sottende una scelta – è basata anzitutto sul verso principe della nostra lingua, qui esercitato nelle sue varietà ritmiche. Per suono, sostanza e metro un esempio varrà per tutti: ‘Spandono in cuore deboli rintocchi | campane di ricordi e nostalgie’ (da Trittico triste); superfluo notare l’aderenza formale e contenutistica al tema. Le ‘clausole’ quasi sempre sono piane, raramente sdrucciole, es. da La scala di Giacobbe: ‘la fede di un istante nel miracolo’. Poi il settenario inserito a p. 18, o il decasillabo, cfr. Bella e la Bestia.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza