Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. I lavori giovanili di un autore sono sempre di grande interesse per capire la genesi dello stile più maturo. Dos Passos (Chicago 1896 - Baltimora 1970) perverrà a una scrittura ‘immediata’ tramite accorgimenti quali il newsreel. Ben diverso appare in questo lavoro (1922). Com’è consueto nei giovani, tende a complicare le cose anziché semplificarle. Un racconto è sempre un ‘viaggio’, qui con personaggi ‘itineranti’ in un territorio ideale, caro allo scrittore. Complessità di elementi che confluiscono e dialogano (fino a che punto?), e scoprono che la parola è in grado di produrre coscienza. L’intreccio è notevole: sotto si nasconde una personalità unica. I nomi rimandano alla sua figura, per esempio Lieo (cfr. Far. 7), poiché ‘la vita di ogni uomo è una ricerca spietata e solitaria’ (p. 17). La Pastora citata sembra essere la danzatrice che turbò l’ascetico De Falla.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza