Servizi
Contatti

Eventi


Siamo Uomini Innamorati della Bellezza e che dialogano in Amicizia

Poesia. La prima parte (Nascere ad un nuovo paesaggio) è dedicata a Francesco Fusca (1948-2016). Poeta calabrese, il Fusca ha lasciato una consistente produzione letteraria. E parlando di Calabria ci viene in mente uno straordinario poeta: Lorenzo Calogero. La poesia di Fusca utilizza anche la parte ‘tipografica’ della scrittura, con cambiamento di caratteri che a volte producono un effetto visivo e con attenzione anche al dettaglio che potrebbe apparire irrilevante se non creasse un rapporto sostanziale tra la parola e il suo significato: “Il caìno che uccide il buon Abèle...” — evidente qui il senso del corsivo e degli accenti. Questa libertà espressiva si ripercuote in tutta la raccolta e ne identifica l’individualità. C’è dunque un apparato critico che impone altre scelte, al fine di rilevare ciò che potrebbe sfuggire anche sotto il profilo stilistico.

La seconda parte (Il tempo della ricerca e dell’amore) riguarda un poeta affermato come Pasquale Montalto. La sua poetica non si spinge oltre certi limiti tecnici, ma vanno comunque messe in evidenza talune particolarità che incidono sul tessuto semantico di una scrittura perlopiù compatta. Nell’ampio testo tripartito Innamorarsi sempre spiccano quei momenti creativi che interagiscono fra prosa e poesia, per via dei macroversi, non esenti però da un loro ritmo interno che segue il flusso naturale della parola.

Si pone il problema di essere nuovi, il che prospetta un modo singolare del riconoscere l’invenzione poetica là dove è fuori d’ogni altro segno similare; quindi l’intuizione di una poesia che “nel suono della parola costruisce la | grammatica del linguaggio innovativo” non può che essere un felice auspicio per il futuro.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza