Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Un romanzo certamente impegnato, che esprime posizioni etiche. Com’è spesso consuetudine, si avverte essere ‘libera creazione di fantasia’, e se ciò è vero per quanto riguarda la trama, rispecchia però la società attuale, dove i valori vanno dispersi. La tecnologia diviene negativa quando utilizzata a scopi di potere per ridurre gli spazi di libertà, generando ‘l’idillio tra il laidume che domina e la plebe dei sudditi’ (p. 35): un clima anche politico, che l’autore denuncia senza mezzi termini, con una critica propositiva quale presa di coscienza. Così la strada può risultare scuola di vita, la resistenza un modo per opporsi alla sopraffazione, e l’amore – infine – chiave di volta per un vivere civile. Stile preciso, non di rado elegante, con qualche riporto dal lessico poetico, es. aere (p. 155).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza