Servizi
Contatti

Eventi


Prosa. Un diario di ‘viaggio’ che registra – spesso in modo oggettivo – luoghi, situazioni, percezioni. Ne risultano a volte dei frammenti, posti come dato denotativo, appunti se si vuole, da cui ricavare un percorso che è intimo ancor prima di essere esteriore (o viceversa). L’autore certifica che la scrittura del frammento rivela il senso (XXII). I riporti o passi da altri autori coprono una vasta gamma anche ideologica, da Céline a Brecht, e forniscono indicazioni sul significato: c’è infatti sempre la ‘speranza di un senso’ (LXII) a stimolare la spinta creativa nel suo intento di comunicare. Quando, come in questo caso, le annotazioni vengono depurate, almeno in parte, dalla soggettività, il messaggio si trasmette su un ampio spettro ricettivo.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza