Servizi
Contatti

Eventi


Un pozzo di scienza. Ovvero: dell’Emerito Dottor, Professor Teobaldo Teobaldi di Montemiracoli

Narrativa. A p. 2 si afferma che l’autore del testo ignoto, e a p. 24: “Gli anonimi scritti da cui ho tratto questa narrazione”. C’ da crederci? un ‘romanzo’ al limite del grottesco, ma che potrebbe essere preso dal vero, con nomi che sono ‘coperture simboliche’, per esempio la dottoressa Buccinatori, il Conte Magno, il dottor Maremoti o il giudice Pistolotti. Conoscendo la situazione in cui versa la Sanit e i ‘metodi’ per fare carriera, l’ironia colpisce nel segno. Nel contesto generale, anche umoristico, si incontrano doppi sensi o allusioni con valenza scatologica: “Venne il giorno fatidico del ProCesso” (cap. VI, p. 36), o la scena di ‘evacuazione’ in seguito a “una vivace salve di borborigmi intestinali” (ib. p. 39). Una storia che sembra non doversi prendere sul serio, ma che mette in luce i ‘mal fuzionamenti’ di democrazia e meritocrazia, come attestano gli articoli dei giornali riportati in appendice.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza