Servizi
Contatti

Eventi


100 anni di storia italiana
Prima guerra mondiale: Antonio Toffanin, una storia minima

Una storia minima, recita il sottotitolo del libro. Da molto tempo però, a partire dalla storiografia inaugurata da les annales, le testimonianze delle classi subalterne e la Storia materiale sono diventate pietre miliari per definire e affrontare i processi storici in modo scientifico. È quindi anche grazie alle documentazioni di lettere e foto, come quelle riportate nel volume di Massimo Toffanin, che si possono ricostruire realisticamente gli scenari della vita di tutti i giorni delle popolazioni, dei territori e delle istituzioni durante il conflitto della prima guerra mondiale. 79 lettere redatte tra l'aprile 1918 e il marzo 1919 guidano il lettore in uno spaccato di vita familiare sconvolta dalla Guerra: descrizione di piccoli gesti e di grandi affetti, descritti nelle lettere di una madre e una sorella ad un milite nato nel 1900 e tirato per i capelli nell'ultimo tratto del conflitto.

Quadro parziale, certamente, ma a leggere sottotraccia emerge una ritrattistica precisa di cause, effetti, comportamenti sociali occultati dalla "grande" storiografia ufficiale, che si attarda nello snocciolare nomi di capi di stato e generali, tecniche militari e date o numeri (quasi sempre avventati) senza addentrarsi nel corpo vero di un conflitto armato. Quello che veste i panni del povero diavolo che tribola anche in tempo di pace, ma che in tempo di guerra ha il nuovo imperativo di essere anche eroe, come non lo fosse già abbastanza nel superare le tribolazioni quotidiane. Ritroviamo il ritratto di una piccola comunità negli affetti e nella solidarietà che resiste ostinatamente alle razzie, alle carestie, alle malattie (la spagnola) alle rappresaglie degli eserciti, alle violenze dei potenti, alle promesse mai mantenute dei maggiorenti, ai parassiti che si ereditano in trincea e nel sesso mercenario, che per pudore non si chiamano per nome.

Di valore la bella introduzione di Francesco Jori, che ben ritrae lo scopo ultimo del libro: ricordare per dire un mai più alla guerra.

A corredo del libro un CD con filmati digitali della prima guerra mondiale.

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza