Servizi
Contatti

Eventi


Poeta nonché fotografo, Roberto Mosi s’immerge e ci spalanca i nonluoghi privilegiati del mondo moderno, che ormai elegge aeroporti, stazioni, città, periferie, luoghi d’acqua e mercati, come luoghi arcani permanenti e insondabili del nostro stesso presente, presentito o presunto:

Bolle la pentola bolle

il sogno d’Europa il sogno
le fiamme ballano intorno
le streghe agitano il brodo.

Il dito del banchiere deluso
l’occhio aguzzo di un rom
il bianco sorriso di un nero
le vecchie gettano dentro.

Ronde occhiute in giro
zero tolleranza zero
idee solidali in fumo
lo scudo spaziale nel cielo.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza