Servizi
Contatti

Eventi


Appartenenza

La poesia di Angelucci ha la freschezza di una limpida fonte, e la silloge “Appartenenza”, con la quale ha vinto il 2° premio Città di Pomezia, inizia proprio con i versi: “Limpida, pura / voglio che sgorghi l’acqua / dalla mia sorgente.”

Le sue liriche, di medio respiro, si susseguono concatenando e nello stesso tempo dilatando la sua relazione con il mondo che lo circonda. Si diffonde in tutta la raccolta un senso d’amarezza dovuto all’abiezione dell’uomo d’oggi, che ha perso la coscienza vendendosi ad ogni tipo di corruzione, e che ha rovinato forse irrimediabilmente l’habitat necessario alla sua stessa vita. Questo messaggio s’insinua indirettamente nel lettore, poiché Angelucci non manifesta né rabbia né condanna verso gli altri. Il suo è un discorso intimo, quasi un’introspezione. Egli si raffronta con l’universo con l’animo di un fanciullo e la mente di un uomo maturo; così il testo è ricco di riflessioni profonde e pregnanti, ma anche di abbagli e di sussulti per lo splendore di ciò che lo circonda. Vi è soprattutto la necessità di un’anima incontaminata, ed a questa l’unica risposta è la fede.

La sua non è speranza che esista un Dio che ci ami, ci guidi, ci attenda, bensì certezza: “Tra questi flutti, / dove sembra svanire la speranza, / io mi mantengo a galla / sicuro dell’appiglio / al quale ancora/ e prima o poi dovrò affidarmi. / Perché c’è un’altra terra / per le mie radici / e un altro cielo / per i miei germogli.”. Tale certezza gli dà la forza di superare ogni ostacolo, di emozionarsi di fronte ad ogni elemento naturale, di accogliere le tensioni, i momenti negativi, le piccole sofferenze e il gran dolore. Vorrebbe poter purificare tutto ciò che è stato contaminato, in modo che il mondo tornasse all’equilibrio e alla sua folgorante bellezza. Un pensiero senz’altro utopico, ma se ci fermassimo un momento per riprendere contatto con la coscienza, forse qualcosa potrebbe succedere.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza