Servizi
Contatti

Eventi


Quale Patria?

Leggendo Quale Patria?, il cui titolo è un interrogativo quanto mai inquietante, percorrendo il cammino di Antonietta Benagiano, non possiamo non restare coinvolti nella sua domanda di fondo, nella quale si radicano la cultura, la Weltaschauung e il mondo di valori che abitiamo. L’autrice parte da molto lontano, dal mondo dei classici, e si avvicina ─ con la ferma intenzione di trovare risposte alle sue domande ─, alla cultura contemporanea, cingendo di assedio intellettuali che hanno una grossa influenza sul nostro modo di pensare.

Quale Patria? è allo stesso tempo un libro di denuncia dello smarrimento e del disagio che permeano la società attuale, contrassegnata dall’assenza e dalla distanza. Soprattutto è critica dell’assenza di memoria, rispetto alla quale l’autrice richiama il lettore innanzitutto alla rimemorizzazione della tradizione. Come Il futuro alle spalle della Arendt, Antonietta Benagiano ci sollecita a guardare indietro, a reinterpretare il passato, a rivalutarne il valore, perché come il benjaminiano ‘pescatore di perle’ possiamo trarne tesori. Nella nostra società attuale la distanza dai valori della tradizione, fatta di iperconsumi, di aggressiva bulimia per le ‘cose’, di instancabile distruttività della conservazione e della durata, la parola cultura gode, purtroppo, di noncuranza e disattenzione; contro questa affermazione del vacuum, espande l’ indignazione, la sua passione e il suo cipiglio, e si conferma un’intelletuale engagé e senza etichette. Antonietta Benagiano rimette in moto di continuo l’impegno critico che può risvegliare la coscienza civile, che sembra essersi addormentata nella foresta dei luoghi comuni; senza essere mai aggressiva, ma piuttosto amareggiata, riscopre in questo suo libro, insieme alla storia, i sentimenti di attaccamento e di appartenenza alle proprie origini, ridando peso ai classici e facendone libri del presente. Condivide, quindi, quanto M. Cacciari disse nel 2002 all’Università di Bologna: «Classico non è qualcosa che rimanda al passato, è qualcosa che resiste al presente: che contrasta con l'ora, con il modus, cioè con il moderno, con la moda. »

Quale Patria? appare elettivamente diretto ai giovani che mostrano fin troppo interesse per quello che è attuale, immediato e semplice; perché suggerisce invece ─ per uscire dal labirinto delle banalità ─, l’inevitabilità di trasformarsi in archeologi della cultura e dell’identità personale.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza