Servizi
Contatti

Eventi


In questa silloge subito si colgono i sentimenti evocativi del tempo che se ne è andato, la fedeltà alla terra, antichi amori. E' una poesia corposa e incalzante, sconvolta da ritmi interni molo personalizzati, dove si alternano ricordi e problemi esistenziali ad interrogativi angoscianti. C'è una sorta di consapevolezza della realtà e un approdo al mito in motivi pressoché inediti.

Quella di Graziella Minotti Beretta è un'anima inquieta che cerca una verità con cui fondersi nell'universale relatività della vita, in modo da pervenir alla consapevolezza di sé e del vivere, in una poesia che si fa storia e cronaca insieme. Fedele all'enigma del tempo, s'impegna alla ricerca dei momenti dell'esperienza umana.

La poetessa è anche valente pittrice e la silloge è accompagnata da una sua copertina e retrocopertina.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza