Servizi
Contatti

Eventi


E' questo un libretto di versi e qualche prosa che si innesta, per sua natura, in una sorta di messaggio sereno per Speranza arcano seme intatto grido.

Le pagine, secche, linde, ma dense di valori, hanno una particolare e viva forza capace di convogliare i sentimenti dell'anima verso distese dove s'effonde l'onda di luce.

C'è, dovunque, nella silloge una inventiva sincera, con un'attitudine a strutturare immagini ricche di scorrevole musicalità: e ne vien fuuri l'immagine di un testimone del nostro tempo, che racchiude in sé, ben presenti, due ingredienti di una spiritualità moderna: vale a dire il rimpianto per un paradiso perduto verso cui tende con acuto sentimento di nostalgia Ferdinando Banchini, e lo slancio a uscir fuori dai limiti dell'umana esistenza, in un desiderio di assoluto e di eternità che è il contraltare perfetto e anzi il completamento indiscutibile di antichi rimpianti.

Nel complesso: una nuova raccolta di Ferdinando Banchini ch'è davvero prezioso dono per quanti amano la buona poesia.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza