Servizi
Contatti

Eventi


Ricordo di Amelia Valentini

Si è spenta il 10 gennaio 2020 la prof. Amelia Valentini, poetessa e scrittrice apprezzata dalla critica nazionale e da quanti l’hanno conosciuta per le sue qualità umane e letterarie, permeate di sensibilità, cultura e ironia.

Nata nel 1948 a Pescara, dove è vissuta, laureata con lode in Lettere Classiche presso l’Università G. d’Annunzio di Chieti, ha insegnato materie letterarie nei licei.

Numerose sue opere di poesia e narrativa hanno vinto i primi premi in prestigiosi concorsi e molti suoi testi sono presenti in riviste e antologie.

Tante sono le sue pubblicazioni, tutte impreziosite da profondo lirismo e densità di contenuti, tra cui Vento di terra e di mare, L’ombra e le rose, Astragali, Le stagioni del cuore.

I versi dell’Autrice continueranno a vivere nelle menti e nei cuori di tutti coloro che l’hanno amata e stimata per la profondità di sentimenti, la raffinatezza semantica e l’intensità lirica, nell’anelito di un “respiro della luce / che apra uno spiraglio / nel labirinto delle ombre”.

Nel nostro cielo

(di Amelia Valentini)

Non più vedrò quel sorriso,
- l'alito freddo di gennaio
appannava i vetri
nell'ombra deserta e silenziosa –
“È notte, non andare sola,
vengo con te”.
Ora è notte e sola
cammino tra il sommesso crepitio
delle foglie disseccate d'autunno,
contro il duro nevischio
nel turbine d'inverno
che graffia di lacrime i miei occhi
sull’orma del tuo passo lontano.
Nell’abisso del gelo
cerco il respiro della primavera,
rubato dal silenzio dell’anima.
Ma, come il sole
fulgido risorge all’orizzonte
dal notturno abbraccio delle tenebre,
così risplende ancora
nel tuo sguardo stanco
la tenera luce della gioia
nel ritrovarci,
rosea carezza di nuova aurora
nel nostro cielo.

Materiale
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza