Servizi
Contatti

Eventi


La voce della violenza. Cause e aspetti del femminicidio

Libri&Libri
settembre 2019

“Qualsiasi forma di violenza esercitata sistematicamente sulle donne in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale, allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne l'identità attraverso l'assoggettamento fisico o psicologico, fino alla schiavitù o alla morte”: ecco la definizione che del femminicidio ci fornisce il dizionario. Sembrerebbe qualcosa di lontano nel tempo, fuori oramai dal nostro contesto sociale di paese che il presunto progresso ha lanciato nel terzo millennio. Ma è un fatto che residui remoti, impulsi addirittura primordiali, continuano ad agire e ad indurre uomini acculturati e ormai maturi (o che tali dovrebbero essere) a commettere i più brutali omicidi delle loro ex mogli, ex compagne, ex fidanzate.

A spiegarci i meccanismi che si mettono in moto nella testa e nella psiche di certi maschi, c’è un piccolo volume assai prezioso, pubblicato da Rosolino Franco Fidone nella Biblioteca dei Leoni: “La voce della violenza”. Ho trovato che l’autore, esperto dell’argomento per la sua professione medica e psichiatrica, è bravissimo nel raccontarci i percorsi che si mettono in moto in certe personalità ancora fortemente condizionate dagli istinti atavici. Il lettore, anche privo di conoscenze specifiche, si orienta subito nelle varie anamnesi che Fidone ricostruisce in quelle che si configurano come vere e proprie storie, le quali funzionano insieme per i loro contenuti scientifici e per le loro attrattive narrative. É un libro che consiglio vivamente per approfondire questo spinosissimo problema anche e soprattutto italiano.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza