Servizi
Contatti

Eventi


Di delitti impuniti e di amori infiniti

Poche raccolte di poesie, superato il dualismo fra mondo esteriore w intimità dell'io, entrano nell'animo, diventano un'indicazione di vita e affascinano per l'avvolgente intensità del ritmo, come questa. Il Lion Ignazio Ippolito l'ha intitolata Di delitti impuniti e di amori infiniti. Il volume è arricchito di dieci tavole del Lion Bruno Tosi.

Le immagini non sono sfumate e anche le pagine più scure della storia diventano poesia, sia pure tragica, come in “Foibe”: “Non i sono nomi – per quelle ossa – ignote – mute ancora nella fossa – neppure i lamenti – di ormai lontani parenti”.

Gli aggettivi consueti come ottimismo, malinconia o scoraggiamento sembrano inadeguati, emergono le realtà crude del presente e del passato rivolte all'effettivo modo di essere: “sono un uomo di mare e di terra – di pianura – tanto ho sofferto – tanto ancora patirò – e non vedo l'approdo”. In effetti ciascuno di noi non conosce l'approdo finale della vita.

La presentazione di Paolo Ruffilli accenna ad aspetti biografici dell'Autore che accostano la ritmica poesia di Ignazio Ippolito alla verità interiore nata dall'esperienza cupa invadente e senza speranza di una redenzione: “Sono venuto a parlarti – dei fallimenti – della mia generazione – di quelli dopo la mia – e di tutte quelle a seguire – di quelli che occupando botteghe oscure – cambiarono il mondo in loro favore”.

Il concetto di verità, che subisce le deformazioni imposte da coloro che approfittarono di situazioni contingenti per giungere a posizioni di privilegio, sopravvive nella consapevolezza individuale: “A tali allocchi – do la mia ragione – non sono degni – della mia attenzione”. E così l'orizzonte può essere ravvivato.

Ignazio Ippolito, da sempre interessato ai problemi sociali, ha studiato i poeti africani di cultura francese ed ha pubblicato nel 2012, con i favori della critica, il volume Cantastorie & Madonnaro.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza