Servizi
Contatti

Eventi


La voce della violenza. Cause e aspetti del femminicidio

Finalmente un libro approfondito, ricco di competenze, sul fenomeno terribile del femminicidio che riempie la cronaca nera di questi anni. Ne è autore un medico psichiatra che per anni ha fatto perizie neuro-psichiatriche e che ha tutti gli strumenti per penetrare cause ed aspetti del fenomeno. È Rosolino Franco Fidone e il titolo del volume recita La voce della violenza, opportunamente pubblicato dalla Biblioteca dei Leoni.

La scelta vincente dell’autore è quella di un romanzo-saggio che alterna al racconto della storia la ricognizione scientifica delle possibili, anzi più che certe, spiegazioni di quanto si mette in moto ed accade nella mente dell’uomo (inteso, qui, come maschio) nel momento in cui viene lasciato dalla sua donna, moglie o compagna che sia.

Attraverso la sua narrazione irrobustita dalla pratica scientifica, Fidone scava dentro quell’oscuro inconscio che trattiene in sé, sia pure attraverso la lenta evoluzione dei millenni, l’input ancestrale, l’istinto atavico dell’uomo primitivo, guerriero e ‘padrone’, e del suo assoluto diritto di vita e di morte sui membri del nucleo familiare.

Fidone racconta la fatica dell’emancipazione, le differenze emotive e intellettuali tra i generi e e le diversità comportamentali dei sessi. Racconta le fasi dell’innamoramento e dell’amore, le occasioni del tradimento e dell’adulterio, l’incubo della gelosia, e poi gli effetti dell’abbandono che il maschio fa fatica ad accettare nella sua psicologia più rigida e meno elastica di quella femminile. E trova evidenza in queste pagine tutta una serie di femminicidi esemplari, raccontati attraverso altrettanti casi criminali, con riferimento alla legislazione sulla condizione femminile e ai così detti ‘orfani dei femminicidi’, figli e parenti delle vittime.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza