Servizi
Contatti

Eventi


Il silenzio dell'amore

Anna Achmatova stata e continua ad essere il poeta pi amato dai Russi, pi della Cvetaeva, pi di Mandel’stam, perfino pi di Puskin. E la ragione la sua ispirazione originalissima sui temi molteplici dell’amore, dalla tenerezza alla passione. Ce ne d ulteriore prova una nuova traduzione italiana di Manuela Giabardo e Paolo Ruffilli, appena uscita nella Biblioteca dei Leoni e presentata ufficialmente alla mostra del libro. Si tratta di una scelta molto oculata e rappresentativa, introdotta da un ampio interessantissimo saggio dello stesso Ruffilli. Un volume in veste elegante, con in copertina il disegno che dell’Achmatova fece Modigliani a Parigi. Un libro da conservare in vetrina, oltre che da leggere con il piacere che riservano i versi della grande poetessa russa.

Recensione
Literary 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza