Servizi
Contatti

Eventi


In questa raccolta di racconti l’autrice ci trasporta nei remoti anditi della memoria. I suoi pensieri, i suoi ricordi travalicano l’esperienza intima del diario e si trasformano in storie romantiche, tenere soffuse di quella saggezza antica patrimonio di tempi lontani. Molti i temi affrontati, la guerra, la pedofilia, l’amicizia, la morte, la solitudine. Sempre però il tono resta lirico e il lettore ha la sensazione di essere tenuto per mano, guidato lungo un percorso accidentato verso la riva di un mare azzurro, trasparente, cristallino dove un misterico cavaliere attende di venire in nostro soccorso. È un tuffo nelle emozioni più intime di un’altra persona, nelle sue inquietudini vagamente accennate, scoprendo di potersi ritrovare in esse. Spettatori incantati osserviamo passare volpi dorate, sediamo all’ombra della casa delle sirene, meditiamo sulla saggezza dei conigli, carezziamo un foglio bianco perché non ci abbandoni e sorridiamo ad un amante che ci ha amato, sì ci ha amato.

Il mondo che Anna Maria Bagordo Altamura tratteggia per noi, ha le dolci sembianze di un acquerello che profuma di lavanda.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza