Servizi
Contatti

Eventi


Solo parole

Dalla prefazione di Fulvio Castellani: Dire “parole” può sembrare facile, ma non lo è soprattutto se a cercare le parole giuste (le più appropriate) è un poeta. E se si tratta di una poetessa che risponde al nome di Ines Scarparolo, il dire parole, “solo parole” nel suo caso, risulta davvero fascinoso, elegantemente collegato ad un Io dei più sensibili e carico di significati, di incontri-scontri con un concerto di piccole-grandi verità, di attese, di risvolti umani e legati a una fede solare, a un canto dall'orizzonte ampio per amore e gioia nel dare.

Se la luna srotola “aquiloni di sogni” e “festosa lascia / bagliori d'argento / sui fili di acqua ghiacciata / che l'inverno ricama”, allo stesso tempo nei tanti quadretti lirici di Ines Scarparolo, troviamo un concerto di note in crescendo, di accelerazioni emotive dal sapore d'antan e dai contenuti mai discordanti.

Come a dire che le sue parole ci obbligano quasi a fare anche nostri i suoi pensieri ridonandoci così “fremiti / per una nuova / stagione del cuore”. Quante immagini! Quante gocce e quanti palpiti di luce! Quanta dolce intimità nel suo cantare e ricantare la vita!...
Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza