Servizi
Contatti

Eventi


Uno spazio dove Dio si apparta per incontrare l'uomo

Un viaggio alla scoperta delle antiche chiesette del Cadore. Con mano delicata e cuore che sa emozionarsi, lo scrittore giornalista Antonio Chiades ci ha regalato un delizioso volumetto intitolato Un antico implorare. Dodici monumenti di spiritualità del Cadore, edito da Canova e stampato dalla tipografia di Solidarietà, con disegni di Franco Losso. Il libretto in carta avoriata è supportato dalla provincia di Belluno i cui assessori Templari e Toscani nell'introduzione spiegano: «Le dodici chiesette incastonate nel verde dei boschi dolomitici, aprono can grazia le loro porte e illuminano di luce preziosa e rarefatta il volto del visitatore, dell'uomo di oggi che, come quello dei secoli scorsi, è cercatore di verità, e proiettato alla ricerca dell'assoluto, del volto di Dio, sospeso com'è tra l'estasi delle bellezza naturale e il desiderio, tutto e solo umano, di trascenderla».

Chiades ci guida in un questo percorso intriso di natura, cultura, arte, architettura e spiritualità, facendo ci scoprire (o riscoprire) gioiellini come la chiesetta di Santa Caterina d'Alessandria ad Auronzo o San Nicolò di Cibiana, paese noto per i suoi meravigliosi affreschi murali o ancora la Madonna del Molina incuneata in un alto burrone.

In un, mondo urlato, dove la frenesia quotidiana spinge all'esasperazione, questo libro ci dona la possibilità di ritrovare una dimensione antica, di pace e di silenzio, per ritrovare se stessi e contatto con l'infinito.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza