Servizi
Contatti

Eventi


Un antico implorare è il titolo dell'ultimo libro di Antonio Chiades, edito da Canova di Treviso, disponibile in questi giorni nelle librerie. L'autore presenta dodici chiesette del Cadore incontrate nel suo itinerario spirituale, dodici soste di un pellegrinaggio lento, quanto intenso, che si apre alla ricerca di Dio, mettendosi in sintonia con le antiche genti del Cadore. Da Laggio a Lorenzago, da Auronzo a Lozzo, Domegge e Rizzios, e poi a Pieve, a Perarolo, a Damos, a Valle, e infine a Cibiana.

Un volo leggero dell'anima che vuole abbracciare quei luoghi appartati, immersi nel respiro della natura, spazi e tempi di preghiera, scrutando con timore e tremore i segni e i volti delle pareti, che resistono anche dal Duecento, le effigi dei santi, le loro storie avvolte nel mistero, il sacrificio del loro martirio per l'adesione incrollabile alla nuda e vera parola del Vangelo.

La ricerca storica si innerva di un dolce afflato poetico, e un susseguirsi di affreschi delicati e prudenti, secondo lo stile facilmente riconoscibile di Chiades. Particolarmente commovente la scene dei buoi attoniti di fronte al Cristo di legno ritrovato a Pieve nel '500.

I disegni di Franco Losso, che accompagnano ciascuna visita, esaltano con grazia e maestria la sagoma architettonica delle chiese cadorine. Il libro ha ricevuto il patrocinio e il sostegno della Provincia di Belluno, in particolare degli assessori alla cultura e al turismo, Daniela Templari e Matteo Toscani.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza