Servizi
Contatti

Eventi


I due autori Gilberto Coletto e Claudia Manuela Turco hanno avuto la felicissima idea di proporre al pubblico (ma soprattutto agli addetti ai lavori) un libro che è da considerare una preziosa guida capace di mettere in evidenza una serie di abitazioni “case” che hanno ospitato, dato i natali a volte, a grandi artisti del nostro più recente passato (e non solo) e che sono diventati “musei” o “luoghi” dove si trovano gli oggetti più care e le testimonianze più dirette che hanno caratterizzato la vita di ognuno di loro. È la stessa storia che sembra rimanere intatta nonostante il trascorrere del tempo ed ogni visitatore può ritrovare quella atmosfera, per alcuni versi magica, che ha circondato i tanti abitatori capaci di lasciare un segno indelebile del loro passato, della loro attività che sembrano irripetibili. Testo quindi prezioso da consultare con attenzione, in quanto per ogni “casa-museo” esiste una particolareggiata descrizione e quindi si trovano tutte quelle informazioni che indirizzano il lettore ad avere una conoscenza particolareggiata assai utile per conoscere quel determinato personaggio. Perché come scrive Gilberto Coletto: “Case di scrittori è stato pensato in primo luogo per fornire di una guida lo studioso e quanti cercano contatti e riferimenti per i loro interessi letterari, ma anche per il turista attento ai richiami culturali”.

Per un testo così concepito è importante sottolineare non solo l’assoluto valore letterario ma è bene porre anche in risalto che si tratta di un libro che è stato scritto con professionalità e competenza, un prezioso “vademecum”, che nasce da un progetto ambizioso che mira a fornire uno strumento importante per la tutela e conservazione del passato storico-culturale. Scrive Claudia Manuela Turco: “La raccolta di tale materiale iconografico ha favorito un maggiore coinvolgimento delle fondazioni e associazioni e dei musei protagonisti di Case di scrittori nel progetto posto a fondamento di quest’opera. Si tratta di un libro in divenire, il cui sviluppo segue un tracciato ambizioso e sfuggente, mentre ricalca le modalità di ricerca dell’era della globalizzazione.

I pregi e i limiti di Internet trovano riflesso in questo volumetto, che richiede pazienza, curiosità e predisposizione all’approfondimento”. Quindi il volume va oltre le semplici informazioni, in quanto accompagna il lettore attraverso le “strade” della cultura.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza