Servizi
Contatti

Eventi


Personalmente conosco la scrittrice Antonia Izzi Rufo (che tra l’altro ha recensito qualche mia opera) considerandola una tra le più autorevoli “voci” letterarie del nostro tempo capace di presentarsi con la sua maturità dimostrando padronanza sia nell’esposizione, nei contenuti e nelle analisi.

Capace di esprimere il suo pensiero e le sue osservazioni con lucidità ed onestà intellettuali, doti assai rare nel panorama letterario così “aggredito” da una pletora di autori che sgomitano per emergere senza avere quelle doti necessarie.

La scrittrice è ormai (e meritatamente) da tempo un sicuro riferimento culturale non indifferente. Il testo scritto da Leonardo Selvaggi si propone come un “vademecum” offrendo al lettore una serie di analisi che riguardano alcune tappe letterarie e fondamentali del percorso letterario della nostra, che vanta un curriculum invidiabile di opere scritte e di un elenco vasto di premi, alcuni prestigiosi. Parallelamente si deve dare atto all’autore (anche lui prolifico e celebrato) di essere stato molto scrupoloso, trattando un “personaggio” complesso e articolato come la Nostra, nel mettere in evidenza l’opera della scrittrice usando una descrizione puntuale, efficace, capace di arrivare al lettore, vero fruitore d’un tanto lavoro analitico.

La competenza (appunto “analitica”) pone in risalto (anche di sintesi) nel tempo e nello spazio l’opera della Rufo e in contemporanea si rende egualmente protagonista d’un momento celebrativo letterario ed ecco perché in una tale occasione io rendo merito alla Rufo e al Selvaggi, che si presentano come saldi punti di riferimento e questo vien evidenziato anche nella Prefazione di Amerigo Iannacone, il quale ha parole di stima per chi viene recensito e per chi recensisce.

Due protagonisti che il grande pubblico conosce da tempo avendo avuto la possibilità di leggere i loro testi. Allo scrivente non rimane che esprimere un lusinghiero giudizio a Selvaggi per la meritoria analisi che consente al lettore di conoscere un modo più approfondito l’Autrice. Infatti come evidenzia il Prefatore si tratta di “un libro interessante per conoscere Antonia Izzi Rufo per quanti ancora non la conoscessero, ma interessante anche per chi abbia seguito il percorso letterario della scrittrice e può trovarla qui svelata attraverso l’attenta disamina di Leonardo Selvaggi, che sa cogliere nella sua scrittura i punti di forza e sa mostrarne i segreti”.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza