Servizi
Contatti

Eventi


Vedrete adesso come è facile, come è biologicamente facile scivolare ad ascoltare se stessi, quei momenti che nessuno conosce e a cui, in fondo, nessuno aspira. Il timore, quasi sacro, di scoprire segreti che ci allontaneranno forse per sempre da qualcuno che conosciamo. Ma il segreto per accettare questo è sentire che i segreti non sono segreti perchè se li vive lui o lei li ho vissuti o li vivrò anch'io e allora in fondo non sono segreti. In fondo non sono segreti... ma non solo così. Più facile ancora se senti che ogni cosa cambia di nuovo nello stesso momento in cui la pensi. se senti che anche lui o lei cambierà anzi è già cambiato mentre lo guardi Io leggi o lo ascolti o lo scopri... Tu non hai scoperto che un momento passato. E vedrai come è facile scivolare a ascoltare anche quello che forse non vivrai mai e tanto altro ancora. (Angela Fabbri)

Ricevo un biglietto da Angela: "Hai notato che, quasi a tradimento, c'è ogni tanto un'improvvisa incursione della realtà più reale?"

In questo libro è vero. Ecco I"'innamorarsi per procura", l'accoglienza di "nuovi mondi" senza chiedere permessi alle autorità che regolano l'edilizia. Iperrealtà, dunque, non iperrealismo. E allora coerente che io stesso abbia scritto: "Non credo possa esistere un'etichetta definitoria idonea ad accogliere questa scrittura: in essa ogni genere letterario viene inglobato, trasformato, disperso e ricomposto".

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza