Servizi
Contatti

Eventi


Luccia e le immagini in versi

Luccia Danesin ha presentato al Pedrocchi, dopo Un fard rosso arancio, la seconda raccolta di poesie dal titolo Il cerchio dei respiri (Edizioni, Del Leone). A introdurre il libro sono stati Silvana Weiller Romanin Jacur e Lorenzo Guella. Se le fotografie con cui in questi anni la Danesin si è fatta conoscere nell’ambiente artistico nascondono "il desiderio di fermare il tempo ha detto Weiller, le pagine di poesia ne fermano l’immagine [...] un lessico quasi mistico ma estremamente incisivo: "Invecchiamo ardendo, con il pensiero muto, che va, torna, ripetendo il sogno" [...]

«Il libro – ha aggiunto Guella –.è un percorso che riflette una tematica esistenziale-universale, trattata in modo da creare sintesi di grande armonia con quella soggettiva-personale». Parole magre ed essenziali per una raccolta che diventa un territorio dove la Danesin esplora la sua vita e in questo viaggio le poesie sono pietre miliari: "Cento, mille anelli soli, stretti in catene, per non sopportare libertà".

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza