Servizi
Contatti

Eventi


Ahnenerbe - l’Accademia delle Scienze delle SS

Con "Ahnenerbe, l'accademia delle Scienze delle SS" Gabriele Zaffiri fa un circostanziato excursus storico circa la vera entità di questa organizzazione che, al servizio delle ideologie razziali di Hitler, affonda le sue radici in particolari studi di ricerca fatti un po' in tutta Europa da scienziati, circa l'origine della razza ariana. È notorio che Hitler era infatuato dall'idea dal valore superiore della razza ed era logico che cercasse, alla stregua di studi precedenti e fatti durante il suo predominio, la vera origine della razza attraverso documentazioni, che potevano convalidare  le sue ambizioni.

Il lavoro di Zaffiri è quanto mai utile per avere una cognizione esauriente della cultura teutonica  e germanica che ha avuto il suo apogeo nel periodo precedente il conflitto del 1940. Il testo, con dovizia di citazioni, elenca personaggi, opere e ben si presta all'approfondimento  di una ideologia che ha imperato per un lungo periodo, poggiando sulla caparbietà tedesca che, asseriva una indiscussa superiorità razziale, elemento questo che era stato inserito nel credo tedesco di Hitler.

L'autore ha fatto una accurata ricerca sulle concezioni ideologiche dalla "Ahnenerbe", puntualizzando gli eventi che hanno avuto affinità con le ideologie politiche del "Reich", addirittura riproducendo la simbologia grafica di questa organizzazione, dettagliando anche resoconti  di interessanti ricerche  archeologiche un po' in tutto il mondo, tese alla scoperta di reperti di indiscusso valore storico. I componenti di questa organizzazione  si sono impegnati, non solo in Europa, ma anche nel sud America, stimolati dal desiderio di riportare alla luce oggetti comprovanti  le loro tesi.

Nel testo si fa riferimento a notizie che, favolisticamente, hanno fatto il giro del mondo, come quella della clonazione di Hitler, o della sua ibernazione, alla ricerca dei "libri sacri" che sarebbero stati conservati nella "Grande Piramide" argomento che ha occupato scienziati e archeologi. Analogo impegno è stato messo per la ricerca di mummie o feticci di diverso genere quali si parlava teoricamente, ma nessuno era riuscito a trovarli.

Zaffiri ha fatto un certosino lavoro di ricerca nel settore della teoria del Nazismo,  si è documentato illustrando esaurientemente un settore della storiografia germanica non  sempre ben conosciuta, ma interessante per gli appassionati. I resoconti  delle diverse spedizioni  sono arricchiti da citazioni di personaggi  e località reali, cosa che accentua l'interesse per il lavoro che Zaffiri ha voluto proporci.

Recensione
Literary © 1997-2023 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza