Servizi
Contatti

Eventi


Angela Ambrosini ha vinto il premio “Scriveredonne” Ed. Tracce, con la raccolta titolata Fragori di rotte. Si tratta di poesia ricca di simbolizzazioni, di spunti sentimentali, allegorie, metaforicità. “S’allunga febbraio | alle cascine su foschie | di poderi imberbi | ma già luce schiude | le labbra alle vigne”. Quanta fantasia! La durezza della realtà é sempre presente nei versi di Angela Ambrosini: “Come corre il dolore | tra i boschi graffiati dal vento | asciutto che screpola casali | canuti di prima neve.”

In alcune sue composizioni c’é anche un fondo di romanticismo ed una malcelata mestizia che parla di un cuore sensibile, assillato dall’incombere della realtà che ossessiona l’essere. “L’autrice – così come si legge nel profilo critico della Giuria – consegna al lettore una poesia di grande suggestione emotiva ma anche di notevole rigore formale. La ricerca poetica si calibra su una cifra stilistica originale, in cui lo scavo linguistico, il ritmo serrato e la musicalità dei versi diventano parte integrante di una incisiva espressività. Metafore e similitudini delineano una dimensione icastica che non prevale sul dettato, ma individua un simbolismo vivace e coerente”.

Ben chiaro in lei il ricordo dell’infanzia espresso in questa maniera: “Sentivo il torpore degli orti |  farsi germoglio a sera | quando stanchi | i vecchi deponevano | sogni al sagrato”. Ebbene fin da quell’epoca lei sentiva: “il cappio del tempo | stringersi piano.” Infine in “Quasi marzo”. “S’allunga febbraio | alle cascine su foschie | di poderi imberbi | ma già luce schiude | le labbra alle vigne | ai muri di cinta a secco | ai viali in rivoli | d’ombra canuti”.

Poesie, quelle raccolte in Fragori di rotte, di sentimenti, di ambienti amati e mai dimenticati. Si può affermare che si tratta di una raccolta che tocca il cuore con una folata autenticamente umana e vitale, perché al centro c’è l’uomo che cerca la strada maestra che non sempre è raggiungibile, un viaggio che spesso è avvolto dal ricordo. Originale descrizione della Toscana.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza