Servizi
Contatti

Eventi


La poetica di Giovanni Tavčar è quanto mai elevata. perché affronta tematiche che parlano dello spirito Divino; si rivolgono a Dio riconosciuto come unico elemento creatore,.capace di poter dare all'essere vivente quello spirito di generosità che lo dovrebbe accompagnare per tutte la vita. L'eterna presenza silloge sottotitolata "poesia dell'anima", dice chiaramente fin dal suo titolo qual è lo scopo della composizione.

Ogni poesia ha un obiettivo ben definito: quello dell'Essere Superiore che sovraintende e regola la vita dell'uomo.

E'' l'autore stesso a darci un indirizzo ben preciso della sua opera quando dice: "Questa / più che poesia / vuol essere opera / di fede".

Giovanni Tavčar non si discosta mai da questo filone centrale. lo sviluppa son piena cognizione di causa, affermando che: "La poesia dell'anima / è poesia dell'Assoluto".

Nelle sue composizioni c'è sempre quella incognita cercata disperatamente, ma mai trovata, perché insita al nostro essere meno conosciuto. Ogni essere umano ha un suo destino che non conosce, ma che, alla fine, si concluderà con la scomparsa, ma questo non significa che l'essere verrà assolutamente obliato, egli sopravvive nelle opere e nel ricordo che lascerà.

Tutta l'opera di Tavčar è impostata sulla fede che lui esalta come unico mezzo di salvezza. Il suo assioma è che: "L'assoluto / non si può conquistare / con la parola". Più oltre dice: "Solo l'io personale / svegliato dalla coscienza / può acquistare / la conoscenza della realtà".

Sono, indubbiamente, principi di elevato valore etico, soprattutto non di facile acquisizione. Tavčar cerca in ogni maniera di aiutare il lettore a trovare la giusta via della conoscenza e della fede.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza