Servizi
Contatti

Eventi


"Non suona più campane mio silenzio miei ricordi | (vengono) vissuti adesso più che allora, | quando non mi accorgevo che erano vita vera." Sono versi tratti dalla poesia "La voce del silenzio" che racchiudono, in sintesi, il senso della poetica di Francesca Luzzio, nella quale ricordi e riflessioni riempiono pagine di vita, tra le cui righe è possibile leggere la storia di una donna che tanto ha amato e fatto; percorso vitale intenso, sublimato, nei teneri momenti di "Dialogo con il cielo", in poesia. E' una vita scandita dalle emozioni passate e presenti e da uno studio introspettivo che misura i centimetri che separano il cuore dalla mente e da essi il monde con le sue case, la gente, i sapori. Momenti di amata solitudine si alternano al bisogno di sentirsi un tutt'uno con gli altri, passando attraverso le cinque fasi che comprendono le poesie di questa raccolta, per terminare in una sorta di analisi della società, che si trasforma in denuncia politica per un sistema vecchio e corrotto: "Orfico mistero | il politico racchiude | e in esoteriche verità | conclude.". Una poesia, dal punto di vista stilistico, perfetta, i versi si congiungono armoniosamente tra loro, rendendo la lettura piacevole. Un'autrice che suscita e merita interesse.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza