Servizi
Contatti

Eventi


Quest’opera prima di Aldo Trapuzzano risulta quanto mai semplice e genuina, probabilmente perché l’autore mette a nudo sé stesso, le proprie debolezze e le piccole gioie, ma anche i dolori di una vita non facile.

Lo fa partendo dai primordi; dall’infanzia a San Lucido, in Calabria, luogo degli affetti e del “ritorno”, attraversando il periodo di leva militare e di militanza politica sullo sfondo degli anni ’70 a Genova, arrivando al presente fatto di importanti legami familiari e di altrettanto importanti “cariche ufficiali”.

Filo conduttore di tutta l’opera, così come della vita dell’autore, è la depressione, compagna-nemica subdola, portatrice di alti e bassi.

Lo stile è scorrevole, a tratti divertente, a tratti serioso, ma mai monotono o noioso e la concomitanza di questi fattori rende Ergo sum una lettura che, per dirla con le parole dello stesso autore, “ racconta la vita di un depresso in prima persona, ciò che prova veramente”.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza