Servizi
Contatti

Eventi


“Ogni passo un giorno”: la vita vola via, veloce, fulminea, e a noi uomini lascia spazio, finché si voglia, a rimeditare sulle azioni compiute, a scrivere, praticamente, il diario dei ricordi. Le nostre reali memorie. Ma possono altresì essere memorie aggrovigliate nella fantasia, eventi ingarbugliati nell’ideale. Spazio dunque tanto, a volontà; ma tempo poco, freneticamente misurato. Appunto perché divorato dalla sua voraginosa corsa. È il nesso esistenziale che permette l’intarsio della narrativa di Fosca Andraghetti, com’evidenzia la raccolta di prosa in disamina, sei racconti brevi.

Le trame hanno genesi da una fantasia che trova sbocchi, sviluppo e conclusione tra gli eloquenti addentellati dell’esistenza, tra le sue miriadi di possibili combinazioni. L’essere nelle sue sfaccettature impensabili ci viene in qualche modo rivelato. Cosicché ci si appresta a conoscere l’esperienza del non-essere, che invece diviene potenzialità e finanche vera essenza. La vita e la morte o anche la coscienza e la sua incosciente contrapposizione (cfr Il filo delle rondini), il brillio di certe ludiche circostanze o d’altrettali aneddoti (Il cappello pestato) o taluni periodi di disperazione quotidiana (Il castello di noi dispersi), l’equivoco – in buona fede o in mala fede – (La voce) ed il casuale incontro (L’appuntamento) sono tutte alternative, o altrimenti attenuanti o anche scappatoie, di una vita ordinaria, varia, ma in definitiva mutata dall’intrusione di un momento determinante che marca l’andamento prevalente dell’esistenza. Un’esistenza che denota costante imperfezione, insoddisfazione, che sembra lasciare il sigillo angosciante del dolore. Certezze nessuna: unicamente la consapevolezza di non essere consapevoli neppure della propria provenienza. I nostri genitori chi sono? Sono davvero quelli che conosciamo? Non sempre. È quanto capita nella letteratura di quest’Autrice (Lo specchio della vita), che riesce a farsi interprete del mistero del nostro vivere.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza